328 93 13 582
info@francescacoddetta.it

Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

  • Questo evento è passato.

Educazione autoritaria o permissiva? Metodi educativi a confronto

29 gennaio 2016 @ 18:00

| €20,00

UN MODO DI ESSERE… GENITORI

Incontri di condivisione, confronto e informazione per una genitorialità consapevole.

Le politiche di promozione della salute dell’OMS, affermano 
che “Per conseguire uno stato di completo benessere fisico,
mentale e sociale l’individuo o il gruppo devono essere in
grado di identificare e realizzare le proprie aspirazioni, di
soddisfare i propri bisogni, di adattarsi ed integrarsi nel proprio ambiente.” (OMS – Carta di Ottawa per la Promozione
della Salute, 1986). In questo senso la famiglia diventa uno dei determinanti principali per il benessere del bambino in qualità di agente facilitatore del processo di apprendimento di comportamenti sani, ossia che portano al benessere dell’individuo e della società nella quale è inserito. Tale processo non può prescindere dall’educazione, ossia, dall’apprendimento delle regole che assumono il loro significato come strumento di autoregolazione e di integrazione nel contesto sociale sia esso la microsocietà familiare, l’ambiente scuola, o lo stato di appartenenza.

dubbio
Ma la domanda è… 

ESISTE IL METODO GIUSTO?

Attualmente questa è una questione molto sentita: la disciplina è la causa più frequente di dispute tra coniugi, è l’oggetto di animati dibattiti nelle associazioni di genitori e insegnanti, nelle riunioni scolastiche e all’interno dei consigli di istituto.Quale sia il modo giusto di educare i ragazzi è diventata una questione politica, legale, educativa, religiosa e famigliare che divide fortemente genitori, insegnanti, educatori, allenatori sportivi, dirigenti scolastici ed altre persone che si occupano di educazione. Gli scaffali delle librerie sono carichi di libri per genitori sull’argomento e sempre più numerosi sono gli articoli su quotidiani, riviste e blog. Quali siano le azioni giuste per trasferire valori e regole a bambini e ragazzi è un argomento che causa un conflitto interno alla maggioranza dei genitori. Nella mia esperienza di consulente per la facilitazione delle relazioni familiari e la risoluzione di conflitti, riscontro che molti genitori arrivano disorientati e confusi tra un atteggiamento di severità ed uno di indulgenza.

Ricordo una mamma che mi disse: “Con Matteo, il mio primo figlio, fui severa, ma non funzionò. Non sono riuscita a gestire il suo comportamento capriccioso ed contestatario. Quando arrivò Marco decisi di essere permissiva e accomodante, ma questo non mi ha evitato di avere delle difficoltà nell’educazione ”; “non voglio essere una madre autoritaria e severa, oppressiva, come lo è stata mia madre con me. Ma quando cerco di spiegare qualcosa a mio figlio e lui non capisce, perdo il controllo e mi ritrovo ad usare le stesse parole e a fare le stesse cose di mia madre. Mi odio per questo”.

Obiettivo del presente incontro tematico è duplice:

  • approfondire la conoscenza dei più noti e tradizionali stili educativi (quali sono, da dove derivano, quali i loro vantaggi e rischi in termini di efficacia educativa e di qualità della relazione genitore-figlio);
  • esplorare nuovi e più attuali metodi le cui potenzialità in termini di benessere famigliare, autostima, competenze di problem solving sono state dimostrate da molte ricerche sul campo negli Stati Uniti come nel resto del mondo. Metodi che hanno come effetto quello di facilitare la crescita sana e l’integrazione sociale dei nostri figli non lasciando sul campo ne vinti ne vincitori, ma che soddisfano pienamente i bisogni dei bambini e degli adulti di sentirsi rispettati nei loro diritti in quanto persone.

Dettagli

Data:
29 gennaio 2016
Ora:
18:00
Prezzo:
€20,00
Tag Evento:
, ,

Organizzatore

francesca

Luogo

Studio Olistico Corpo e Psiche
Viale del Vignola 61, Roma, 00196 Italia
+ Google Map:
Sito web:
www.corpoepsiche.com